Resta a casa!

Ti aiutiamo noi

Nella lotta contro Covid-19, vogliamo fare la nostra parte e proteggere le persone vulnerabili. Le persone anziane, malate o indebolite devono rimanere a casa per evitare l'infezione. Ma anche i genitori single o le persone che non possono stare a casa devono essere aiutati.

Forniamo loro gli aiutanti giusti per le loro esigenze.

Noi diciamo GRAZIE!

Le ultime settimane piene di solidarietà e di impegno sono state travolgenti e ci hanno dato sicurezza e gioia in un tempo incerto. Avere intorno persone che vogliono semplicemente aiutare, senza se e ma, ci dà speranza. Senza gli innumerevoli aiutanti, che si sono registrati presso di noi nel minor tempo possibile, il nostro progetto zäädihei non sarebbe stato possibile. Diciamo GRAZIE a tutti voi!
Da maggio le richieste, la posta e il telefono sono diminuiti e la gente ha potuto organizzarsi in questa situazione di emergenza. Siamo felici di averne fatto parte e auguriamo a tutti di continuare a stare in salute e di avere il meglio.
Un ringraziamento particolare va a SPAR Svizzera, che ci ha sostenuto fin dall'inizio e ha reso possibile l'intero progetto.
Chiunque abbia ancora bisogno di aiuto può comunque contattarci all'indirizzo info@zamadihei.ch e faremo del nostro meglio per continuare a trovare aiutanti. La nostra hotline non è più gestita e i nostri moduli di registrazione per gli assistenti e le persone bisognose di aiuto non sono più disponibili online.
Vi auguriamo ogni bene!

Iscrizione

Iscriviti come aiutante o come persona in cerca di aiuto.

Registra i vostri cari, parenti e amici.

Funziona cosi:

Ricerca

Troveremo le persone adatte direttamente nella vostra vicinanza.

Ritrovamento

Riceverai i dati di contatto dell'aiutante.

 
È così che ci proteggiamo!

Come ci si può proteggere dal nuovo virus corona? L'UFSP vi informerà sul modo migliore per farlo. Prestate attenzione alle regole di igiene e al comportamento corretto in caso di sintomi.

Informazioni sul coronavirus per telefono:

058 463 00 00 (Infoline ufficiale dell'UFSP)

Condividete i vostri contributi alla situazione attuale sotto l'hashtag #insiemeacasa sui social media.